aporema onlus arte didattica beni culturali

Rebecca Miccio

OPERA PER LA MOSTRA KEME

‘Pedi’, 2021

Discoride attribuisce il nome di ‘Lingue di Serapide’ a un’orchidea generatrice di ibridi e con capacità autoriproduttive.
‘Pedi’ simula la pressione esercitata sui pistilli dai quali sgorga il liquido seminale che, raggiungendo il terreno, crea nuova vita. Una riflessione quindi sulla capacità di rinascere a seguito delle pressioni cui la vita ci sottopone.

BIO

Rebecca Miccio, 1998 Napoli.
L’arte è per lei motivo di sfogo e di riflessione su una realtà fratturata e piena di controversie.
Anche se si considera un animale di città, la sua vita è condizionata dal quartiere collinare napoletano in cui vive: Capodimonte.
Si è diplomata presso il Liceo Artistico Istituto Raro Giovanni Caselli in Design della Porcellana. Attualmente frequenta la Scuola di Scultura presso l’Accademia di
Belle Arti di Napoli.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Keme-LoGHI-1-960x114.jpg
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è canale-youtube-scutura.jpg